Crea sito

Team Melli: i convocati per la Bosnia ed Erzegovina

La Bosnia ed Erzegovina è il secondo avversario per Dragan Skocic sulla panchina della nazionale iraniana: le squadre si affronteranno il 12 novembre 2020 alle 18 ora italiana nello stadio Asim Ferhatović-Hase. L’amichevole seguirà al vittorioso test contro l’Uzbekistan dello scorso 8 ottobre, dove i ghepardi persiani hanno vinto 1-2.

Tra i convocati per l’Iran si segnala il ritorno del mediano Saeid Ezzatollahi (classe 1996), che sta facendo bene in Danimarca con il Vejle.

Stadio Azadi
Stadio Azadi di Tehran, dove gioca la nazionale dell’Iran

CASI di COVID19

Non sono mancati i cambi di programma a causa dell’emergenza coronavirus. Attesissimo da entrambe le parti, il centravanti bosniaco Edin Dzeko ha dovuto dare forfait: il bomber della Bosnia ed Erzegovina (e della Roma) è risultato positivo al COVID19 ad una settimana dal match. Per lo stesso motivo anche l’Iran è stato costretto a rinunciare all’attaccante Sasan Ansari e al difensore Mojtaba Najjarian, entrambi giocatori del Foolad Khuzestan. Conseguentemente il CT del Team Melli Skocic ha convocato il mediano Ali Karimi junior (trasferitosi da poco in Qatar) e il terzino Mehdi Shiri (Persepolis).

Invece non fanno parte della spedizione in Bosnia ed Erzegovina alcune pedine importanti dei ghepardi persiani. L’attaccante Sardar Azmoun (Zenit) è ancora infortunato, mentre il suo collega di reparto Mehdi Taremi (Porto) è stato lasciato in Portogallo per allenarsi con il suo nuovo club. Ancora assente il numero uno Alireza Beiranvand, che non è ancora sceso in campo con la sua nuova squadra, la belga Royal Antwerp. Anche l’ala Alireza Jahanbakhsh è stata esclusa dalla selezione, anche a causa delle poche presenze nel Brighton. Infine non sono mancate le polemiche per la mancata convocazione di Vouria Ghafouri, tcapitano dell’Esteghlal di Tehran: il terzino curdo da tempo non risparmia le proprie critiche al governo iraniano.

TEST BOSNIA

Pur essendo un’amichevole, quella contro la Bosnia ed Erzegovina sarà una partita importante per gli iraniani. Innanzitutto sarà un’opportunità per misurarsi con una nazionale europea che vanta giocatori che militano nei massimi campionati della zona UEFA. E poi potrebbe essere l’occasione per rifarsi dell’unica sconfitta subita da parte dei Dragoni, durante i Mondiali di Brasile 2014: finì 3-1 per i bosniaci grazie alle reti di Dzeko, Pjanic, e Vrsajevic, mentre per gli iraniani andò in rete Reza Ghoochannejhad.

Per il resto i precedenti parlano a favore dell’Iran con 4 vittorie e un pareggio.

Convocati

Portieri: Amir Abedzadeh (Maritimo – PORTOGALLO); Mohammad Rashid Mazaheri (Esteghlal Tehran); Payam Niazmand (Sepahan)

Difensori: Aref Gholami (Esteghlal Tehran); Majid Hosseini (Trabzonspor); Mohammad Hossein KanaeniZadegan (Persepolis); Shoja Khalilzadeh (Al Rayyan – QATAR); Milad Mohammadi (Gent – BELGIO); Sadegh Moharrami (Dinamo Zagabria – CROAZIA); Morteza PourAliGanji (Shenzhen FC); Mehdi Shiri (Persepolis)

Centrocampisti: Vahid Amiri, Ahmad Nourollahi, e Siamak Nemati (Persepolis); Saeid Ezzatollahi (Vejle – DANIMARCA); Ehsan HajiSafi e Akbar Imani (Tractor); Ali Karimi (Qatar SC – QATAR); Omid Nourafkan (Sepahan)

Attaccanti: Karim Ansarifard (AEK – GRECIA); Mehdi Ghaedi (Esteghlal Tehran); Ali Gholizadeh e Kaveh Rezaei (Royal Charleroi – BELGIO)

Pubblicato da Saman Javadi

Blogger italo-iraniano, tifoso di Juventus ed Esteghlal Tehran. Ama l'Iran e l'Italia dalla Storia alla cucina, e ne parla entrambe le lingue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.