Iran-Tunisia 0-2 con tanta tristezza

L’ultimo test della Nazionale iraniana prima del Mondiale di Qatar 2022 si è svolto all’insegna della tristezza. A Doha, nel campo di allenamento del Team Melli, si è giocato a porte chiuse e senza la trasmissione in diretta TV: una decisione concordata tra le Federcalcio iraniana e tunisina, o almeno così è stato scritto ufficialmente da entrambe. Unico tifoso ammesso – ci risulta – l’ambasciatore della Repubblica Islamica in Qatar, che ha pubblicato su Twitter una foto durante il match scrivendo «Va tutto bene». L’amichevole è finita 0-2 per le Aquile di Cartagine.

Test utile

Quella di Doha non è stata la prima amichevole tra Iran e Tunisia. Anzi, proprio quattro anni fa, si svolse un altro incontro. Sempre in preparazione ad una Coppa del Mondo, in quel caso Russia 2018: a Radès vinsero i tunisini per 1-0 in casa con un’autorete dell’iraniano Milad Mohammadi. Affrontare i ragazzi di Queiroz è stato anche utile alla selezione nordafricana, che affronterà Francia, Australia, e Danimarca nel Gruppo D del Mondiale.

Le uniche informazioni disponibili sul match sono pervenute soltanto al termine della partita, ricavando le informazioni pubblicate dalla Federcalcio tunisina e dalle agenzia stampa iraniane. Vediamo quali:

  • Dei 25 giocatori convocati dell’Iran per Qatar 2022, sono scesi in campo 22. Non sono scesi in campo l’attaccante Sardar Azmoun (che sta recuperando da un infortunio); e i due portieri Amir Abedzadeh e Payam Niazmand;
  • Nell’elenco dei giocatori scesi in campo, figurano soltanto 45 minuti giocati, che corrispondono ad un tempo. Per deduzione si potrebbe quindi dire che Carlos Queiroz abbia schierato due undici diversi per ciascun tempo giocato. Lo stesso CT ha dichiarato sui social che ognuno sei suoi ha giocato 45 minuti per poi dedicarsi a 30 minuti di lavoro supplementare.
  • Nel suddetto elenco solamente il portiere Alireza Beiranvand ha disputato 60 minuti di gioco: sicuramente il primo tempo per intero, il secondo per il primo quarto d’ora. I restanti 30 minuti risultano disputati dal portiere Hossein Hosseini;
  • Abolfazl Jalali ha giocato per 30 minuti, prima di ricevere un cartellino rosso al 75′ di gioco. Il laterale dell’Esteghlal aveva commesso già commesso fallo di mano nella propria area al 62′, procurando un calcio di rigore per la Tunisia. Dal dischetto ha battuto Naim Al Sliti, portando in vantaggio le Aquile di Cartagine: il centrocampista dell’Al Ettefaq era presente anche nell’amichevole del 2018.
  • Al 69′ è arrivato il raddoppio della Tunisia con Ali Al Abdi, difensore del Caen.

Non è ancora chiaro se questa amichevole verrà considerata ufficiale dalla FIFA: non ci sono dati disponibili sulla quaterna arbitrale né su di una deroga al numero massimo di sostituzione ammesse.

Tristezza e paura

Iran-Tunisia è stata disputata mercoledì 16 Novembre 2022, che nel calendario persiano corrispondeva al 25 Aban 1401. Una data segnata da tanta tristezza nel paese mediorientale. Infatti ha coinciso esattamente con il compimento del secondo mese dalla morte di Jina “Mahsa” Amini,  Non solo: nello stesso giorno in cui il Team Melli giocava a Doha con la Tunisia, in Iran avveniva la seconda giornata delle proteste nazionali alle quali il governo ha reagito ulteriormente con una violenta repressione.

Alcuni media in lingua Farsi, appartenenti a gruppi dissidenti al di fuori dell’Iran, non hanno esitato ad accusare i calciatori di essere espressione del governo iraniano. La violenta campagna mediatica degli ultimi 2 mesi contro il Team Melli, ha portato molti utenti ad esprimere la propria rabbia e odio nei confronti degli atleti: insulti e minacce si stanno moltiplicando nei commenti delle foto dei calciatori pubblicate dalla FIFA. Un quadro molto pericoloso, che potrebbe compromettere la loro sicurezza, prima ancora che i loro risultati sul campo. In aggiunta alla tristezza c’è la paura.

Iran-Tunisia 0-2

Reti: 62′ Naim Al Sliti rig. (TUN); 69′ Ali Al Abdi (TUN)

Espulsi: 75′ Abolfazl Jalali (IRN)

Ammoniti: non disponibile

Arbitro: non disponibile

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Saman Javadi

Blogger italo-iraniano, tifoso di Juventus ed Esteghlal Tehran. Ama l'Iran e l'Italia dalla Storia alla cucina, e ne parla entrambe le lingue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.