Crea sito

ACL2018, Esteghlal – Al Sadd 1-3. Xavi espugna Tehran

L’Al Sadd vince in rimonta per 1-3 in casa dell’Esteghlal di Tehran, nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League asiatica. Allo stadio Azadi i Blu della capitale iraniana hanno perso la concentrazione, mentre i qatarioti non smettevano di crederci.

ESTvSAD
Esteghlal Tehran v Al Sadd

Esteghlal – Al Sadd 1-3

Per i padroni di casa il mister Winfried Schäfer ha proposto un 4-3-3, schierando dal primo minuto tre stranieri arrivati da neanche un mese: il centrocampista tedesco Marcus Neumayr; l’ala irachena Humam Tareq; l’attaccante nigeriano Alhaji Gero.

Invece Jesualdo Ferreira ha affidato la formazione all’esperienza di Xavi, ex bandiera del Barça, lasciando a sorpresa in panchina il regista Hassan Al Haydos; in attacco il bomber algerino Baghdad Bounedjah

Le due squadre si erano affrontate nei playoff di Champions League Asiatica 2017, dove aveva prevalso l’Esteghlal ai calci di rigore. Ma questa volta è andata diversamente.

Dopo soli 12 minuti il ventenne Meshaal Aissa regalava il vantaggio ai padroni di casa: il portiere dell’Al Sadd (che sostituiva lo squalificato Al Sheeb) non è riuscito a fermare un retropassaggio, deviandolo nella propria rete. Gli iraniani hanno continuato ad attaccare con Alhaji Gero, costringendo i qatarioti al fallo e chiudendo il primo tempo sull’1-0.

All’inizio della ripresa vengono effettuati i cambi che spostano tatticamente la partita. Schäfer toglie Marcus Neumayr, che era l’ispiratore delle manovre dell’Esteghlal: al suo posto un difensore in più, Mohammad Daneshgar. Invece Ferreira inserisce Al Haydos in luogo di Abou Baker: trascorrono pochi istanti e l’Al Sadd trova il pareggio con Akram Afif, bravo a perforare la difesa da sinistra.

La rimonta si completa con Baghdad Bounedjah, che segna una doppietta nel giro di dieci minuti: prima al 65′ in contropiede, mettendo a sedere Daneshgar; e poi al 74′ su rigore, dopo aver costretto al fallo Ghafouri. Finisce 1-3 per l’Al Sadd, che è riuscito nella rara impresa di vincere a Tehran.

Nella gara di ritorno (17/9) servirà un’impresa all’Esteghlal, che dovrà fare a meno del mediano Farshid Bagheri (squalificato).

Esteghlal Tehran (Iran)

In campo (4-3-3): 1 Mehdi Rahmati; 21 Vouria Ghafouri, 4 Rouzbeh Cheshmi, 33 Pejman Montazeri, 13 Armin Sohrabian; 14 Farshid Bagheri, 71 Markus Neumayr (dal 55′ #70 Mohammad Daneshgar), 8 Farshid Esmaeili; 17 Humam Tareq (dall’81’ #99 Sajjad Aghaei), 12 Alhaji Gero, 11 Morteza Tabrizi
Allenatore: Winfried Schäfer

Al Sadd (Qatar)

In campo (4-3-3): 22 Meshaal Aissa; 12 Hamid Ismaeil, 2 Pedro Ró-Ró, 16 Boualem Khoukhi, 14 Abdelkarim Hassan; 6 Xavi, 29 Gabi, 55 Jung Woo-Young; 96 Akram Afif (dall’88’ #8 Ali Asad), 11 Baghdad Bounedjah (dal 92′ #70 Hamza Sanhaji), 3 Yasser Abou Baker (dal 59′ #10 Hasan Al Haydos)
Allenatore: Jesualdo Ferreira

Reti: 12′ aut. Meshaal Aissa (EST); 60′ Akram Afif (SAD); 65′ e 74′ rig. Baghdad Bounedjah (SAD)

Ammoniti: 24′ Jung Woo-Young (SAD); 41′ Markus Neumayr (EST); 47′ Armin Sohrabian (EST); 63′ Farshid Bagheri (EST)

Arbitro: Ma Ning (Cina RP)

Pubblicato da Saman Javadi

Blogger italo-iraniano, tifoso di Juventus ed Esteghlal Tehran. Ama l'Iran e l'Italia dalla Storia alla cucina, e ne parla entrambe le lingue