Crea sito

ACL2018, Al Duhail – Persepolis 1-0. Rossi di rabbia a Doha

L’Al Duhail sconfigge il Persepolis 1-0, nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League asiatica. Allo stadio Khalifa International i Rossi della capitale iraniana non sono riusciti a trovare il goal, mentre i qatarioti sono stati in grado di amministrare il risultato.

DUHvPER
Al Duhail v Persepolis

Al Duhail – Persepolis 1-0

Branko Ivankovic ha riproposto il Persepolis con il 4-2-3-1 visto in Persian Gulf Pro League: difesa affidata a capitan Jalal Hosseini supportato dal mediano Kamal Kamyabinia, con l’esterno Siamak Nemati pronto ad affiancare l’unica punta Ali Alipour.

Diversamente nell’Al Duhail la regia del gioco era del sudcoreano Nam Tae-Hee. Tre i brasiliani: il difensore Lucas Mendes, l’ala Edmilson Junior, e l’attaccante Luiz Junior (naturalizzato qatariota). Visibilmente agitato il tecnico Nabil Maaloul, che ha guidato la Tunisia durante i Mondiali di Russia 2018.

Alla vigilia l’Al Duhail partiva sulla carta favorito, forte del fatto di aver vinto tutte le partite della fase a gironi (Gruppo B). In precedenza la compagine di Doha si chiamava Lekhwiya, prima di fondersi con l’El Jaish ed assumere la denominazione attuale.

I padroni di casa sono andati vicino al vantaggio già al terzo minuto, quando il colpo di testa di Nam Tae-Hee finiva di poco a lato, prima che potesse arrivarci Youssef El-Arabi. Intorno al quarto d’ora è arrivato il goal partita: cross dalla sinistra di Murad Naji sul quale trovava l’inzuccata vincente Almoez Ali, lasciato solo da Nourollahi.

In apertura del secondo tempo il Persepolis è andato vicino al pareggio, quando Mohammad Ansari ha spedito il pallone poco sopra la traversa, in esecuzione di un calcio punizione di punizione indiretto. Ma al 77′ è stato il portiere iraniano Beiranvand a salvare la propria porta superandosi su una punizione di Lucas Mendes. Nel finale Ivankovic ha inserito Godwin Mensha al posto di uno spento Alipour, ma i Rossi non sono stati in grado di pareggiare.

Tutta da giocare la gara di ritorno, in programma il 17/9 allo stadio Azadi di Tehran, dove però mancherà Siamak Nemati: infatti sarà squalificato a causa del cartellino giallo rimediato a Doha.

Al Duhail (Qatar)

In campo (4-3-3): 40 Amine Lecomte; 22 Murad Naji, 2 Mohammed Musa, 4 Lucas Mendes, 18 Sultan Al Brake; 23 Assim Madibo (dal 76′ #15 Bassam Husham), 8 Luiz Junior (dal 68′ #14 Abdullah Al Ahrak), 10 Nam Tae-Hee; 27 Edmilson Junior (dall’86’ #20 Ali Hassan Afif), 9 Youssef El-Arabi, 19 Almoez Ali
Allenatore: Nabil Maaloul

Persepolis Tehran (Iran)

In campo (4-2-3-1): 1 Alireza Beiranvand; 15 Mohammad Ansari, 3 Shoja Khalilzadeh, 4 Jalal Hosseini, 13 Hossein Mahini; 5 Bashar Resan, 11 Kamal Kamyabinia; 88 Siamak Nemati (dall’88’ #21 Adam Hemati), 22 Omid Alishah, 8 Ahmad Nourollahi; 70 Ali Alipour (dal 79′ #90 Godwin Mensha)
Allenatore: Branko Ivankovic

Reti: 10′ Almoez Ali (DUH)

Ammoniti: 60′ Assim Madibo (DUH); 74′ Lucas Mendes (DUH); 77′ Siamak Nemati (PER); 89′ Mohammad Ansari (PER)

Arbitro: Mohanad Qasim Sarray (Iraq)

Pubblicato da Saman Javadi

Blogger italo-iraniano, tifoso di Juventus ed Esteghlal Tehran. Ama l'Iran e l'Italia dalla Storia alla cucina, e ne parla entrambe le lingue